49ª Mostra mercato nazionale del tartufo bianco di San Miniato

Ott 30 2019

49ª Mostra mercato nazionale del tartufo bianco di San Miniato

Sabato 9 novembre il taglio del nastro

SAN MINIATO (PI), APRE LA MOSTRA MERCATO NAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO

Per tre fine settimana, due chilometri di tipicità, tra chef, vip e incontri

 

È per sabato 9 novembre alle 11, in piazza del Duomo, il taglio del nastro della Mostra mercato nazionale del tartufo bianco di San Miniato (Pisa) che compie mezzo secolo. Una crescita esponenziale, quella della manifestazione, da quando, nel lontano 1969, Renato Tozzi, gestore del ristorante Miravalle offrì a tutti i commensali il ‘riso al tartufo’. Oggi San Miniato è con Alba la capitale italiana del tartufo bianco. Lo è per l’ingente contributo di ‘bianco pregiato’ alla produzione nazionale, circa un quinto di quella italiana in un’area che comprende trenta comuni; lo è per l’indotto che il tartufo ha sviluppato in termini di aziende che lo esportano e attività di ristorazione che lo fanno apprezzare sul territorio; lo è per le spiccate caratteristiche gusto-olfattive che lo collocano tra i più ‘preziosi’; lo è per la manifestazione, la Mostra mercato che è l’acme di una stagione del tartufo lunga due mesi.

Il tartufo a San Miniato è occasione di incontro con personaggi dello sport, dello spettacolo, della cucina e dell’informazione. Da alcuni anni è stata istituita l’onorificenza enogastronomica della città: il titolo di ambasciatore del tartufo di San Miniato. Sono più di centoventi i personaggi amanti del bianco sanminiatese e, come da tradizione, il taglio del nastro della manifestazione sarà preceduto in Palazzo comunale dalla nomina dei nuovi ambasciatori. Sono Erik Tonelli, attore in ‘Un posto al Sole’ (Rai Tre), Gioacchino Bonsignore, condutture di Tg5 Gusto e caporedattore del Tg5, Marco Ardemagni, scrittore e conduttore di Caterpillar Radio2, Alberto Lupini, direttore di ‘Italia a tavola’, Luigi Terzago, presidente nazionale della Federazione italiana sommelier, Giuseppe Calabrese, prestigiosa firma enogastronomica di Repubblica, e Alfonso Cauteruccio, presidente di GreenAccord.
Assai ricco il programma del primo weekend. Sabato 9 sarà siglato un accordo tra i sindaci Simone Giglioli e Paolo Calcinaro per la crescita turistica ed economica tra le città di San Miniato e di Fermo. Alle 11 a partire dal Palazzo comunale ci sarà la sfilata per le vie della città degli sbandieratori della Cavalcata dell’Assunta di Fermo con arrivo in piazza Duomo dove Gioacchino Bonsignore presiederà la cerimonia del taglio del nastro e l’incontro di San Miniato con ‘Tipicità’ ovvero le eccellenze gastronomiche e culturali di Fermo, Porto Recanati, Recanati e Sant’Elpidio a Mare presenti con i loro amministratori. Sarà presenta anche miss Toscana Chiara Gorgeri.

Le nuove alleanze culturali tra il Tirreno e l’Adriatico si concretizzeranno in poesia con l’incontro tra ‘L’Infinito’ di Giacomo Leopardi da Recanati (a 200 anni dalla composizione della poesia) e ‘Le Rime’ di  Giosué Carducci da San Miniato.

Apre quindi l’Officina del tartufo e saranno protagonisti gli chef dell’Accademia del brodetto con un cooking show condotto da Gioacchino Bonsignore dove il brodetto di Porto Recanati incontrerà il tartufo bianco di San Miniato.

Alle 15 (piazza Grifoni) ci sarà il flash mob contro tutte le barriere ‘Abbattiamo tutti i muri’, a trent’anni dall’abbattimento del muro di Berlino. Sarà realizzato e abbattuto un muro fatto con scatole di cartone e imballaggi di scarto contro il cambiamento climatico e per la sostenibilità ambientale.
Nel centro storico ci sarà il simposio tra gli sbandieratori d’Italia, che vedrà protagonisti gli sbandieratori della Cavalcata dell’Assunta di Fermo, i balestrieri e sbandieratori di San Marco a Pisa e gli sbandieratori e musici di San Lazzaro.

Nello spazio riservato al cooking (Officina del tartufo, piazza duomo ore 14.45) il primo cooking talk show ‘Verso Expo 2020 Dubai’ con Alberto Lupini, direttore di ‘Italia a Tavola’, Gianni Sagratini dell’Università degli studi di Camerino, Alessio Terrenzi, sindaco di Sant’Elpidio a Mare, e Rita Soccio, assessore del Comune di Recanati. Conduce Angelo Serri, direttore di Tipicità. Barbara Settembri, chef esecutive Eurotoque e Bibenda 2018, interpreterà il tartufo di San Miniato.

A seguire (ore 15.45) il secondo cooking talk show parlerà di sostenibilità e sfida ambientale: ‘Il respiro della terra, le foreste’ con Romina Gobbo, inviata di Famiglia Cristiana; ‘L’Amazzonia che ho trovato’ con monsignor Andrea Cristiani del Movimento Shalom; ‘La mobilità sostenibile e la prima auto elettrica ‘l’Urbanina’’ con Alfonso Cauteruccio, presidente di GreenAccord. ‘Dopo il sinodo sull’Amazzonia, cosa cambia?’ con Michele Fiaschi, consigliere comunale di San Miniato. Conduce Domenico Mugnaini, direttore di Toscana Oggi. Lo chef Marco Nebbiai realizzerà una ricetta sostenibile.

Alle 16.30 ecco ‘La prova del tartufo’. Giornalisti e personaggi si sfidano ai fornelli a cura del quotidiano ‘Il Tirreno’.

 

Domenica 10 novembre sul palco centrale di piazza Duomo (ore 12) Simone Giglioli, sindaco di San Miniato presenta il libro ‘Ultime notizie della Rosetta. Milano, 1913. Morte di una ragazza’, con l’intervento dell’autore Marco Ardemagni. Alle 15 il Cooking talk show ‘Influenze lunari’: dal Cigoli al Tartufo Bianco con Antonio Natali: ‘La luna del Cigoli e l’occhio di Galileo’; Antonio Salini Guicciardini: ‘Il Cigoli e San Miniato’; Guido Franchi: “La mossa della luna e crescita del tartufo”. La chef Denise Delli (Masterchef) interpreta il tartufo bianco di San Miniato.

Alle 16 ‘212 Chiocciole e 212 grandi vini. L’Italia da bere nella Guida Slow Wine 2020’ con Luigi Terzago, presidente nazionale della Fisar, Benedetto Squicciarini, collaboratore della Guida Slow Wine. Lo chef Emanuele Vallini del ristorante La Carabaccia di Bibbona interpreta il tartufo bianco di San Miniato.

Alle 16.45 il direttore del quotidiano ‘Il Tirreno’ Fabrizio Brancoli incontrerà i lettori, mentre alle 17.30 gran finale con la consegna del premio ‘Renato Tozzi – Città di San Miniato’ allo chef stellato Cristiano Tomei del ristorante ‘L’imbuto’ di Lucca. Molte le iniziative culturali sul campo. Alla via Angelica sarà visitabile la mostra ‘Astri primitivi – Sotto il segno dello scorpione’ (inaugurazione venerdì 8 alle 17.30), a cinquant’anni dall’uscita del film dei registi Paolo e Vittorio Taviani. A Palazzo Grifoni arriverà da Porto Recanati la mostra ‘Apollo 11: allunaggio’, a 50 anni dallo sbarco sulla luna con immagini originali della Nasa. È stata anche allestita da un gruppo di pittori una collettiva dal titolo ‘Enrico Medi, lo scienziato che vedeva oltre la luna’ in ricordo dell’esperto portorecatanese che commentò la telecronaca con Tito Stagno e Ruggero Orlando dello sbarco sulla luna. Tutto dunque ricordando cinquant’anni fa, in un anno, il 1969, costellato da eventi che hanno lasciato il segno e che hanno visto nascere anche la Mostra mercato nazionale del tartufo bianco di San Miniato.

Attesi noti personaggi dello sport e dello spettacolo nel fine settimana.