Acqualagna

  • sedemuseo
  • Remedia48
  • DSCF3084

Descrizione

Descrizione

Acqualagna, cittadina di 4500 abitanti si adagia sulle verdi colline dell’Appennino Marchigiano, si schiude come un gioiello dalla brezza marina della costa adriatica (a soli 40 km) accompagnata dai colli Feltreschi della Rinascimentale Urbino (25 km). Come un vero scrigno le sue terre generano uno dei prodotti più preziosi della terra: IL TARTUFO.

A pochi chilometri dalla cittadina marchigiana si trovano gioielli di rara bellezza turistica e culturale. Acqualagna, quindi, rappresenta una meta ambita e, nello stesso tempo lontana dai circuiti tradizionali, sia per chi ama gli itinerari gastronomici, sia per chi desidera visitare e soggiornare in luoghi dove si respira una atmosfera rimasta inalterata nel tempo.
Gli amanti della natura e dell’aria aperta possono fare splendide passeggiate nei monti intorno al Furlo, come il Catria e il Nerone, che vantano una importante rete di sentieri e offrono la possibilità di soggiorno in appartamenti o rifugi.
Proprio nel centro del Paese si trova il Museo “Antiquarium Pitinum Mergens”, la Villa rustica romana edificata in età repubblicana, l’Abbazia di San Vincenzo di Petra Pertusa, il Santuario del Pelingo, oltre la Gola del Furlo, rappresentano mete apprezzate soprattutto per chi desidera riposare la mente e il corpo, per la grande spiritualità che vi si respira.
Non ultima per importanza la Riserva Naturale Statale della Gola del Furlo che rappresenta uno straordinario scenario da gustare percorrendo a piedi i sentieri che lo costeggiano per poter meglio ammirare gli imponenti strapiombi, le due gallerie romane, la ‘Grotta del grano’, le specie rare floristiche protette, le verdi acque del fiume Candigliano e per compiere tranquille osservazioni avifaunistiche.
Sono salvaguardate e valorizzate, nel rispetto delle normative in vigore, in modo particolare la coltivazione e la raccolta di tartufi (al Furlo c’è una delle più antiche tartufaie d’Italia) e di essenze edule (funghi e frutti del bosco).

In corrispondenza dei periodi di raccolta delle diverse varietà di prodotto,
si svolgono tre importanti manifestazioni fieristiche:

Fiera Nazionale del Tartufo Bianco: Ottobre e Novembre
Fiera Regionale del Tartufo Nero Pregiato: Penultima domenica di Febbraio
Fiera Regionale Del Tartufo Nero Estivo: Primo week-end di Agosto

RICETTE

Tagliatelle al Tartufo Bianco di Acqualagna

Le tagliatelle sono una delle migliori paste fresche che si abbinano splendidamente con il tartufo bianco pregiato di Acqualagna. In questa ricetta trovi tutto il procedimento per gustare al meglio uno dei piatti tipici più buoni della zona.

Ingredienti per 4 persone:
400 gr. di tagliatelle, 100 gr. di burro, 50 gr. di tartufi bianchi, brodo di carne, parmigiano grattugiato – sale
Procedimento:
Fondere e spumeggiare il burro, versare alcuni cucchiai di brodo, salare. Unire del tartufo e, a fuoco spento, il parmigiano. Cuocere le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolarle e versarle nel piatto di portata. Condirle con la crema ottenuta e cospargere con fettine di tartufo bianco.

Crostini al Tartufo Bianco

I crostini al Tartufo Bianco sono una delle ricette più tipiche della zona di Acqualagna. Durante la Fiera Nazionale del Tartufo Bianco questo piatto diventa il protagonista della scena, insieme alle Tagliatelle al Tartufo. La preparazione è semplice e richiede poco tempo.

Ingredienti:
50 gr. di tartufo bianco, 30 gr. di parmigiano, 1 tazza di brodo, 50 gr. di burro, succo di limone, sale, pane tostato
Procedimento:
Unite al brodo, il burro fuso, del tartufo e succo di limone e far cuocere per alcuni minuti a fuoco moderato. A fuoco spento unire il parmigiano grattugiato e versare il tutto sul pane abbrustolito. Cospargere con fettine di tartufo bianco.

Salsa per Tagliatelle al Tartufo Nero

Per condire un buon piatto di tagliatelle, non c’è niente di meglio di una salsa a base di tartufo. In questo caso, prendiamo il tartufo nero come condimento principale. Puoi abbinare questa salsa a diverse pietanze, dall’antipasto al secondo.

Ingredienti: Burro, Tartufo, Vino bianco, Brodo, Aglio, Parmigiano.
Procedimento:
Far soffriggere leggermente aglio e burro in una padella
Versare il tartufo nero grattugiato e far cuocere per 10 minuti
Versare uno spruzzo di vino bianco e far evaporare.
Versare un po’ di brodo e un pugno di parmigiano grattugiato.

Frittata al Tartufo Nero

La Frittata al Tartufo Nero è una specialità umbro-marchigiana. Può essere servita sia come antipasto che come secondo piatto di portata. Si tratta di una ricetta buonissima, da gustare calda.

Ingredienti: 75 g di tartufo nero (Tuber melanosporum o, in mancanza, aestivum o brumale), 3 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva, 9 uova, sale, pepe nero.
Procedimento:
Sbattere le uova con sale e pepe. Unire il tartufo grattugiato, mescolare accuratamente e versare nell’olio bollente. Fare rapprendere prima da un lato poi dall’altro.

Crostini al Tartufo Nero

I crostini al Tartufo Nero sono un ottimo antipasto da proporre ai propri commensali. Se hai questa tipologia di tartufo, puoi sicuramente cimentarti in questa ricetta gustosa e molto semplice da realizzare.

Ingredienti: Burro, Farina, Brodo, Tartufo, Parmigiano.
Procedimento:
Sciogliere il burro in una padella.
Versare la farina (3 cucchiai).
Versare il brodo di dado caldo.
Amalgamare bene e aggiungere la densità giusta della besciamella.
Versare il tartufo grattugiato, amalgamare.
Versare parmigiano grattugiato.

Contatti

Contatti

Location

Acqualagna
Get directions

Contact

Acqualagna
  • By admin
  • Email: arellini@gmail.com
[contact-form-7 404 "Not Found"]