Notte Nera 2018: un'esplosione di bellezza, spettacolo, musica, food e divertimento

Mag 30 2018

Notte Nera 2018: un’esplosione di bellezza, spettacolo, musica, food e divertimento

L’allestimento e le performance post-industriali si incontrano e si fondono con la storia e la bellezza della Città di San Miniato.  Un evento unico nel suo genere, capace di unire l’eno-gastronomia del territorio con lo spettacolo di strada. Per l’occasione San Miniato è trasformata da luci, colori, suoni e tanto altro: ecco la Notte Nera edizione 2018.

 

L’obiettivo della festa più suggestiva dell’anno, organizzata da Confcommercio Provincia di Pisa in collaborazione con il Comune di San Miniato e la Fondazione San Miniato Promozione, resta quello di valorizzare il territorio e i suoi prodotti che da sempre fanno di San Miniato una meta di turisti e buongustai. In primis il Tartufo Nero.

 

Dopo il successo registrato nelle scorse edizioni, quest’anno l’evento dell’estate sanminiatese, oltre a gradite conferme, si arricchisce di spettacoli, rappresentazioni, performance di artisti e giocolieri che coloreranno e daranno vita al centro storico. Per questa settima edizione si combineranno i suoni più tradizionali con le avanguardie elettroniche e suggestive proiezioni video.

 

Spettacolo, Danza e Food

 

Per le strade della Città un continuo susseguirsi di attrazioni, musica ed artisti itineranti con la direzione artistica e allestimenti a cura della Galasso Eventi.

I Loggiati di San Domenico faranno da cornice agli stand dei Commercianti di Tartufo e Vignaioli di San Miniato. Ancora più protagonista quest’anno l’Associazione Tartufai delle Colline Sanminiatesi che organizzerà un punto di ristoro in Piazza del Popolo. Sul palco di Piazza del Popolo sarà di scena la Giuliano Gabriele Ensemble, uno spettacolo molto potente sia dal punto di vista sonoro che scenografico, nel quale i musicisti indossano le maschere zoomorfe degli antichi Carnevali del Meridione. Ad animare lo spettacolo saranno gli acrobati dell’Aereal Chandelier, uno show di danza sul lampadario, mentre su un’impalcatura dietro al palco alcuni musicisti si alterneranno in uno speciale dj set accompagnato da giochi di luce. Figuranti in costume della Miosotys Dans Academy accoglieranno gli ospiti, per poi esibirsi in uno spettacolo unico. Nella Loggetta del Fondo l’esibizione di electro-swing della band di Andrea Vincenti.

I ristoratori del centro storico e tutti gli altri negozi di San Miniato per l’occasione rimarranno aperti fino a tardi, trasformando la Città in uno spazio eventi dove passare una serata estiva all’insegna dell’arte di strada, dell’eno-gastronomia e del divertimento.

Sarà con noi anche quest’anno Simone Rugiati, chef, personaggio televisivo e imprenditore, attualmente in tv alla conduzione della nuova edizione di Cuochi e Fiamme su La7. Un gradito ritorno il suo che oltre ad introdurre questa edizione della Notte Nera sul palco centrale, sarà protagonista con una serie di sorprese. Rappresentante eccellente di queste terre e legato per passione al tartufo nero, Rugiati ha scelto di aderire a questa iniziativa culturale e gastronomica. Lo chef toscano è, inoltre, al lavoro su progetti green e bio legati al territorio di San Miniato.

 

Scenografia, Allestimento e Mood

 

Come per ogni edizione, l’idea di base dell’allestimento è la trasformazione dell’immagine delle vie del centro storico attraverso una serie di installazioni temporanee che animeranno il cielo e gli spazi individuati come contenitori delle performance artistiche. Quest’anno un nuovo e originale allestimento luminoso si svilupperà attraverso l’uso di ambienti ed arredi che evocano l’era post-industriale, il tutto calibrato sapientemente per rispettare le caratteristiche dei luoghi.

 

Eventi nell’Evento

 

Non mancherà l’intrattenimento itinerante con le Girlesque, street band tutta al femminile e lo spazio per i bambini, con truccabimbi, palloncini, animazione e un laboratorio di pittura e arte.

In via IV Novembre è previsto uno “spettacolo di fuoco” a cura di Giada Bachini e il concerto dei Neim di fronte alla Bisteccheria.

Novità anche in piazza del Duomo con una particolare installazione video a tema Urban.

Ancora più protagoniste  le singole attività commerciali che realizzeranno eventi “in proprio”: da Falaschi l’imperdibile concerto dei Sir Rhanda, alla Toffee’s Art Gallery le performance dell’artista Ivo Vassallo e l’inaugurazione della nuova scultura, in piazza Mazzini la cena e il concerto del Decris Pub.

 

La Notte Nera si avvale del contributo degli sponsor Consorzio Conciatori di Ponte a Egola, Scotti 2.0, Termak, Art Edile ed Essenza, oltre al sostegno della Camera di Commercio di Pisa.

 

Molto importante anche la collaborazione alla festa da parte delle associazioni di volontariato del territorio.

 

Sarà attivo il servizio di navetta al Palazzetto dello sport di Fontevivo e al Piazzale San Lorenzo a La Scala.

 

Solidarietà

 

Un’importante iniziativa benefica sarà messa in campo con l’Associazione Amici di Elia Onlus, a cui saranno devoluti parte dei proventi dei biglietti del Bus navetta.

Protagoniste della Notte Nera anche altre due importanti associazioni di San Miniato: la Misericordia e il Movimento Shalom, che organizzeranno attività per promuovere e sostenere le loro progettazioni.

 

Per saperne di più: www.nottenerasanminiato.it e su www.facebook.com/nottenerasanminiato

 

“Una manifestazione che è iniziata da zero, senza risorse e che oggi è diventata una delle più importanti di San Miniato – spiegano il sindaco Vittorio Gabbanini e l’assessore Giacomo Gozzini -. Essere qui per la settima edizione vuol dire aver fatto un grande lavoro di squadra con le tante realtà del territorio. Salutiamo con favore il ritorno di Simone Rugiati, che sarà con noi nell’evento non come testimonial, ma come imprenditore che sta investendo nel territorio di San Miniato”.

 

Federico Pieragnoli, Direttore ConfcommercioPisa: “E’ iniziato tutto sette anni fa da una semplice idea che  trovò immediato riscontro presso il comune di San Miniato. Non era scontato e di questo dobbiamo dare sicuramente atto al sindaco Gabbanini e all’assessore Gozzini. Oggi la Notte Nera è l’evento modello in provincia di Pisa, la cui risonanza supera non solo i confini regionali, ma persino quelli nazionali. Sappiamo che ci sono turisti stranieri che fanno coincidere la loro permanenza a San Miniato proprio con la data della Notte Nera.  La sfida di creare un evento di qualità è stata vinta. La Notte Nera è davvero una esperienza unica e suggestiva, invitiamo tutti a venire il prossimo 9 giugno”.

 

Giovanni Mori, Presidente di Confcommercio San Miniato: “Passione ed entusiasmo caratterizzano tutti coloro che a vario titolo sono i protogonisti della Notte Nera. Superato lo scetticismo iniziale, oggi la festa dedicata al tartufo nero è diventata un momento di grande aggregrazione e condivisione e questo è l’aspetto più gratificante. Inoltre, si sposa perfettamente e cavalca i trend più avanzati del turismo dei borghi storici”.