PRIMA FIERA NAZIONALE DEL TARTUFO DI ASTI

Nov 23 2021

PRIMA FIERA NAZIONALE DEL TARTUFO DI ASTI

L’Assessorato al Turismo del Comune di Asti in collaborazione con la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e il Centro Nazionale Studi Tartufo, con il supporto della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato, del Consorzio dell’Asti DOCG, dell’Associazione Albergatori e Ristoratori Astigiani, della Confcommercio Asti e della Fondazione Asti Musei, presenta la prima edizione della Fiera Nazionale del Tartufo di Asti, unitamente alla seconda edizione di “Asti Palazzi del Gusto. I Mille Profumi del Monferrato”.

                                                                                                                                           

Sabato 27 e domenica 28 novembre i palazzi storici di Asti tornano a spalancare le proprie porte ai sapori e ai profumi del Tartufo Bianco d’Alba e dei vini presentati dal Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato e dal Consorzio dell’Asti DOCG, preparandosi al grande debutto della Fiera Nazionale del Tartufo di Asti, alla sua prima edizione. Un’occasione per approfondire la conoscenza dei prodotti d’eccellenza dell’autunno piemontese attraverso show cooking, analisi sensoriali e wine tasting, con imperdibili opportunità d’acquisto alla mostra mercato del tartufo e alla Fiera nazionale del Tartufo. Saranno quattro le sedi della manifestazione.

 

PALAZZO ALFIERI

Corso Vittorio Alfieri, 375

 

La ricca programmazione della due giorni inaugurerà sabato 27 novembre, con PALAZZO ALFIERI che per due giorni dalle 10.00 alle 19.00 sarà la sede del “Mercato del Tartufo”, uno spazio unico dove acquistare il Tuber magnatum Pico direttamente dai trifolao, i cercatori di tartufo del territorio, che venderanno il prodotto fresco. A certificare alti standard qualitativi, la garanzia della Commissione Qualità che si occuperà di controllare ogni singolo esemplare di Tartufo Bianco d’Alba. Ciascun tartufo sarà certificato offrendo così qualità e sicurezza d’acquisto. Lo “Sportello del Consumatore” presieduto dai Giudici del Controllo Qualità sarà a disposizione nel corso di tutta la durata del Mercato per informare i consumatori sui loro diritti di acquisto, raccogliere segnalazioni e fornire consigli sulla conservazione e sul consumo del tartufo.

 

Domenica 28 novembre, alle ore 16.30, sono in calendario la premiazione del “miglior piatto” e del “miglior tartufo singolo” in esposizione, con la presenza del comico Cristiano Militello, in collaborazione con l’Associazione ATAM, e la premiazione del vincitore del Concorso “Sfida per chi ha un gran naso”, in collaborazione con La Nuova Provincia e Gioielleria Bisio.
In occasione dell’evento Palazzo Alfieri ospiterà, inoltre, l’esposizione “Materic Art. Vigne e tartufi” di Ezio Ferraris, vignaiolo artista che con tartufi, foglie, argilla, zolfo, solfato di rame, vinacce, vinaccioli, corteccia, argilla e tralci di vite crea opere d’arte.

PALAZZO OTTOLENGHI

Corso Vittorio Alfieri, 350

 

La Sala degli Specchi di PALAZZO OTTOLENGHI sarà la meta dei gourmet per esperienze immersive in cui scoprire le caratteristiche organolettiche del Tuber magnatum Pico e dei pregiati vini di Monferrato, Langhe e Roero.

 

L’appuntamento con le Analisi Sensoriali del Tartufo guidate dai giudici di Analisi Sensoriale del Centro Nazionale Studi Tartufo, che sveleranno i segreti del più celebre fungo al mondo tra degustazioni olfattive, test sensoriali e prove pratiche, è per sabato 27 novembre, alle ore 11.00, e per domenica 28 novembre allo stesso orario.

 

Spazio anche alle wine tasting, organizzate in collaborazione con AIS – delegazione di Asti: sabato 27 novembre alle ore 15.00, “Le mille sfumature del Moscato d’Asti” a cura del Consorzio dell’Asti DOCG; alle 17.30, “Sfumature del Monferrato” a cura del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato. Domenica 28 novembre, alle 15.00 avrà luogo il percorso nelle bollicine dell’Asti a cura del Consorzio dell’Asti DOCG e, alle 17.30, “Sfumature di Barbera” a cura del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato. Per la partecipazione a questi appuntamenti, a pagamento, è necessario prenotarsi sul sito www.fieradeltartufo.org/asti-palazzi-del-gusto.

 

FRATELLANZA MILITARI IN CONGEDO

Via Giuseppe Bonzanigo, 46

 

Gli spazi della FRATELLANZA MILITARI IN CONGEDO saranno invece teatro dei Foodies Moments, ovvero gli show cooking dove – alle 11.00 e alle 18.00 di sabato 27 e domenica 28 novembre – il Tartufo Bianco d’Alba incontrerà la cucina d’autore. Al termine di queste lezioni di cucina con quotati chef del panorama nazionale, per scoprire le migliori combinazioni tra la cucina d’eccellenza e il Tartufo Bianco, è prevista una degustazione finale: in accompagnamento, un calice di vino “bio” di produttori dell’Associazione produttori vino biologico, raccontato dal produttore.

Questo il calendario degli appuntamenti, prenotabili a pagamento su www.fieradeltartufo.org/asti-palazzi-del-gusto.

 

Sabato 27 novembre

Ore 11.00: Cooking Show con Gabriele Boffa – Locanda Sant’Uffizio, Enrico Bartolini

Ore 18.00: Cooking Show con Diego Bongiovanni

Domenica 28 novembre

Ore 11.00: Cooking Show con Marco Molano – I Due Buoi

Ore 18.00: Cooking Show con Andrea Larossa – Ristorante Larossa

 

PALAZZO CIVICO

Piazza San Secondo, 1

 

Il weekend del 27 e 28 novembre, dalle 9.30 alle 18.00, presso PALAZZO CIVICO, vedrà inoltre protagonisti i prodotti tipici nel Mercatino della Città gemella di Valence (FR). Avrebbe dovuto essere presenta anche la città gemella di Biberach, che valutata l’inasprirsi della situazione sanitaria in Germania ha però preferito annullare la trasferta ad Asti. Domenica 28 novembre, dall’alba al tramonto, nelle vie del centro storico oltre ottanta bancarelle saranno presenti per acquistare i migliori prodotti agroalimentari del territorio e i pregiati vini di Langhe Monferrato e Roero dei territori patrimonio UNESCO. Non mancheranno prodotti agroalimentari di qualità proposti da aziende agricole provenienti anche da fuori Regione, vista appunta la qualifica di nazionale di cui si fregia quest’anno la Fiera.

 

APPUNTAMENTI IN CITTÀ

 

Al di fuori dei “Palazzi del Gusto”, sono tantissimi gli eventi da non perdere organizzati sul territorio comunale.

Dal 31 ottobre al 19 dicembre, Palazzo Ottolenghi ospiterà la mostra Luzzati, Calvino e il concetto di levità, con l’esposizione di tavole originali curate da Lele Luzzati Foundation.

Dal 13 novembre al 19 dicembre, ecco anche Il magico Paese di Natale nelle Terre UNESCO, con la XV edizione di uno dei mercatini natalizi più importati di Europa, per immergersi nella suggestione della magica atmosfera natalizia.

Dal 19 novembre, a Palazzo Mazzetti in corso Vittorio Alfieri, 357, sarà visitabile fino al 1° maggio 2022 la mostra I macchiaioli. L’avventura dell’arte moderna (per info: www.fondazioneastimusei.it).

Dal 25 al 28 novembre avrà luogo la prima edizione del FestivaLieve (info e prenotazioni su www.festivalieve.com).

Dal 26 al 28 novembre e dal 3 al 5 dicembre, torna poi il Bagnacauda day (info e prenotazioni www.bagnacaudaday.it).

Il 28 novembre il Teatro Alfieri ospiterà il Premio letterario Asti d’Appello (www.premioastidappello.org).

Domenica 28 novembre, dall’alba al tramonto, in piazza Alfieri, appuntamento con il Mercatino dell’Antiquariato.

Fino al 31 dicembre, a Palazzo Alfieri sarà inoltre visitabile la mostra Il Costume Teatrale. Opere della Fondazione Eugenio Guglielminetti (info www.museoeugenioguglielminetti.it/), con ingresso su prenotazione.

Fino al 17 settembre 2022, infine, al Palazzo del Michelerio in corso Alfieri, 381, porte aperte per l’esposizione Balene preistoriche a cura del Museo Paleontologico Territoriale dell’Astigiano (per info: www.astipaleontologico.it/).

 

LE DICHIARAZIONI

 

“La collaborazione tra l’Amministrazione Comunale e gli altri enti o istituzioni – dichiara il sindaco di Asti, Maurizio Rasero – sottolinea la volontà e l’impegno alla valorizzazione del tartufo e dei nostri vini, accompagnando sempre più Asti verso sfide importanti. L’eccellenza enogastronomica incontra la cultura contribuendo a esaltare la bellezza dei nostri palazzi storici e promuove, in questo modo, il patrimonio artistico della nostra città. La città in questi ultimi due mesi dell’anno sta offrendo il meglio di sé, esprimendo al massima la volontà di andare avanti con orgoglio e determinazione”.

 

“Sono fiera degli obiettivi raggiunti, ottenuti grazie alla collaborazione di tutti gli enti presenti sul territorio – afferma l’assessore al turismo di Asti, Loretta Bologna –. La nostra Fiera è un progetto di valorizzazione dei Palazzi storici del centro che uniti alla ‘comunicazione’ sul tartufo e sul vino, eccellenze del nostro territorio, consentirà di far conoscere Asti in ogni sua forma di bellezza. L’immagine che si vuole trasmettere è quella dell’unione di queste terre, che insieme agli altri Enti Astigiani che hanno fortemente sostenuto quest’iniziativa, e che ringrazio, potranno dare risposta ai turisti che sono attratti dalla nostra cultura enogastronomica e dalla nostra storia”.

 

“Si rinnova l’appuntamento con la Fiera del Tartufo di Asti, al debutto con la qualfica ‘nazionale’, dove l’esperienza della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba incontra l’entusiasmo della città di Asti – afferma la presidente della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, Liliana Allena, insieme ad Antonio Degiacomi, presidente del Centro Nazionale Studi Tartufo –. Le colline di Langhe, Roero e Monferrato, unite nei paesaggi vitivinicoli UNESCO e nella promozione territoriale delle nostre splendide colline, trovano nel Tartufo Bianco d’Alba che in queste terre viene cavato un prodotto eccezionale. Questa promozione congiunta offre nuove opportunità, nel momento in cui il nostro territorio è sempre più oggetto di crescenti attenzioni a livello internazionale”.

 

 

PER INFORMAZIONI

0141 399526 turismo@comune.asti.it

 

PER PRENOTAZIONI

www.fieradeltartufo.org

 

HASHTAG UFFICIALE

#AstiWhite