Valtopina

Ago 26 2010

Valtopina

nel cuore della Comunit Montana del Monte Subasio

VALTOPINA Posta nella parte centro-orientale dell’Umbria, Valtopina sorge lungo la valle del fiume Topino fra Foligno e Nocera Umbra.
L’attuale centro di Valtopina era anticamente chiamato Cerqua, dalla località dove sorgeva la chiesa dedicata a S. Cristoforo.
I monumenti dell’intero territorio comunale sono oggi costituiti dai ruderi del castello di Poggio (del quale è rimasta soltanto la torre) e dai resti dei castelli di Gallano, Santa Cristina, Pasano e Serra. Altre testimonianze del passato sono i resti romani del Foro, di Ponte Rio, di Pieve Fanonica.
Le prime notizie storiche risalgono al 969 quando nella sua valle s’insediarono dei profughi Pugliesi. Sembra che anticamente si chiamasse “Cerqua”. Nel 1282 si sottomise ad Assisi ma nel 1383 Papa Urbano VI l’affidò alla Signoria dei Trinci di Foligno. Con la caduta dei Trinci (1439) Valtopina passò al diretto governo della Chiesa. Alla fine del XVIII secolo subì la dominazione francese e nel 1849 quella della Repubblica Romana. Nel 1860 fu quindi annessa al Regno d’Italia. Dal 1927 al 1947 fece parte del Comune di Foligno, poi, nel 1948, tornò ad essere Comune autonomo.
La Valle del Topino, immersa nel verdeggiante territorio della Comunità Montana Monte Subasio, rappresenta un’area ricca di storia e di beni artistici e naturali.
Boschi e pinete costituiscono il prezioso patrimonio di questo territorio, che offre mete suggestive per le escursioni.